16 marzo 1978 Aldo Moro viene rapito dalla BR

Archivio Storico Luce Timeline, di redazione, 16 marzo 1978
Play
Il rapimento di Aldo Moro in un cinegiornale dei giorni immediamente successivi
Slider

 

Quando viene rapito dalla Brigate Rosse la mattina del 16 marzo 1978, l'onorevole Aldo Moro è al culmine della sua carriera politica. Non occupa nessun incarico ufficiale, benché si parli di lui come futuro probabile Presidente della Repubblica, ma è grazie a lui se, dopo più di trent'anni di opposizione, il partito comunista sta per fare nuovamente ingresso nella maggioranza di governo. La strage di via Fani, dove vengono uccisi i cinque uomini della scorta del presidente della DC, getta il paese in un profondo stato di costernazione. Paese che, come dimostreranno i cinquantacinque della durata del sequestro, non era preparato a gestire un'emergenza di questo genere e che il 9 maggio, sgomento, assisterà al ritrovamento del cadavere di Aldo Moro dentro una Renault 4 parcheggiata in via Caetani, in pieno centro di Roma tra le sedi nazionali proprio dei due partiti, DC e PCI, che il politico pugliese aveva pensato di far governare insieme.

Arrow
Arrow
1955 Aldo Moro seduto alla sua scrivania consulta degli appunti
Full screenExit full screen
ArrowArrow
Slider

 

Nell'archivio Luce sono presenti numerosi tra cinegiornali, documentari e servizi fotografici sul presidente DC che dal 1946, anno della sua elezione all'Assemblea Costituente, al 1978 è stato cinque volte presidente del consiglio, la prima nel 1963, alla guida di un ministero di centro sinistra, l'ultima nel 1976; ministro degli Esteri, della Giustizia e della Pubblica Istruzione; segretario e presidente del suo partito.

Legatissimo alla sua famiglia, che anche negli ultimi giorni della sua vita, prigioniero delle Brigate Rosse, sarà costantemente al centro dei suoi pensieri, Moro si concederà però molto raramente ai fotografi accanto ad essa. Sono infatti molto rari i servizi del Luce nei quali compare qualcuno dei suoi congiunti.

Aldo Moro Anniversari Brigate Rosse DC Democrazia Cristiana Italia contemporanea Soria d'Italia Terrorismo
Translate »