30 gennaio 1933, Hitler Cancelliere del Reich

Archivio Storico Luce Timeline, di redazione, 12 gennaio 2018

Le elezioni politiche del 1932 consegnarono al Partito Nazista 230 seggi nel Reichstag facendone il primo partito di Germania. Solo quattro anni prima i nazisti avevano ottenuto solo 12 seggi. In mezzo la crisi economica del 1929 e la disgregazione della Repubblica di Weimar.

Con l'avvento al potere di Hitler iniziano dodici anni di terrore per la Germania e per l'Europa tutto che culminarono con la seconda guerra mondiale e i campi di concentramento.

Hitler procedette a tappe forzate verso l'istituzione di uno stato totalitario. Dal 27 febbraio del 1933, con l'incendio del Reichstag, di cui fu accusato un comunista, non si tornerà più indietro.

Arrow
Arrow
Napoli 1938, il Fuhrer osserva le operazioni navali; sullo sfondo la città
Full screenExit full screen
ArrowArrow
Slider

 

I cinegiornali Luce rispecchiano quello che fu il rapporto tra il regime fascista e quello nazista: da un'iniziale freddezza, che raggiunge il suo culmine con l'assassinio del cancelliere austriaco Dollfuss, con Mussolini che prende parte a una sua messa di suffraggio a Sant'Ignazio, all'abbraccio pieno e totale del 1938, con l'appoggio all'Anschluss, la copertura mediatica senza precedenti durante il viaggio del fuhrer in Italia e infine l'adesione incondizionata alla politica razziale e nel maggio dell'anno successivo alla firma del patto d'acciaio che precipiterà l'Italia nella seconda guerra mondiale.

Adolf Hitler La germania nazista La seconda guerra mondiale
Translate »