Il Festival di Cannes del maggio francese

Attualità, di redazione, 8 maggio 2018

l Sessantotto, la ribellione a tutto campo, in tutto il mondo. Ma l’epicentro sembra essere soprattutto la Francia. Non a caso si parlerà di maggio francese. E maggio francese saranno soprattutto due episodi: l’occupazione e lo sgombero della Sorbona e la contestazione, durante il Festival di Cannes, di alcuni tra i registi più famosi, da François Truffaut, a Claude Lelouche e Claude Berry. Ma è  Jean-Luc Godard che guida la ribellione, e che grida “Ieri a Parigi filmavamo i volti insanguinati degli studenti, e voi qui continuate con le vostre critiche meschine su opere imbecilli”. 

Monica Vitti, membro della giuria assieme a Louis Malle e Roman Polanski, si dimette in solidarietà con i contestatori. Il festival si interrompe, senza premi, a cinque giorni dalla chiusura.

Play

Il Festival di Cannes
Slider

La giuria del festival di Cannes si dimette in seguito alle contestazioni di studenti e dei registi impegnati della "nouvelle vague"

Translate »