Alberto Moravia, uno scrittore del Novecento

Archivio Storico Luce Timeline, di redazione, 28 novembre 2018

Nato a Roma il 28 novembre 1907, l'Alberto Moravia che nel 1961 ritira il premio Viareggio per il romanzo La noia, è già uno scrittore affermato, tanto che il riferimento al Nobel che si fa nel servizio non è affatto una battuta; aveva scritto capolavori quali Gli indifferenti e Il conformista, dal quale nel 1970 Bernardo Bertolucci trarrà uno tra i suoi primi successi cinematografici; nel 1952 gli era stato assegnato lo Strega per I racconti; altri romanzi erano diventati film di successo, due tra tutti La ciociara e La romana; nel 1954 Racconti romani gli valse il premio Marzotto.

Alberto Moravia in dieci scatti tra il finire degli anni Cinquanta e gli anni ottanta

Arrow
Arrow
Jean-Paul Sartre e Alberto Moravia durante la cena alla Associazione degli artisti di via Margutta, 1956
Full screenExit full screen
Slider

Dal 1941 è sposato con Elsa Morante con la quale condivide scrittura e interessi e alla quale resterà legato fino al 1962 quando andò a vivere con Dacia Maraini; da sempre politicamente impegnato, fu anche parlamentare europeo nelle file del PCI dal 1984 al 1989, non è raro incontrarlo in dibattiti politici o contro la censura; famosi i suoi reportage da varie parti del mondo, dalla Cina al Giappone dall'Unione Sovietica all'Africa; gli ultimi anni della sua vita li trascorse accanto alla scrittrice spagnola Carmen Llera, sposata nel 1986 e che gli rimase vicino fino alla morte avvenuta a Roma il 26 settembre del 1990.

Alberto Moravia vince il Viareggio per il romanzo La noia

Alberto Moravia Anniversari letteratura letteratura italiana romanzi scrittori
Translate »