Martedì grasso, finisce il carnevale

Attualità, di redazione, 4 Marzo 2019

"Il carnevale ha ripreso i suoi diritti e le sue tradizioni. Siamo tornati a Viareggio per il corso del martedì grasso. I nuovi carri sono una lieta sorpresa per la folla che si accalca al loro passaggio applaudendone l'originale bizzaria".

La guerra è alle spalle da pochi mesi, l'Italia è ancora una monarchia e la gente ha voglia di dimenticare gli anni di stenti e di orrori appena trascorsi. Il carnevale serve anche a questo

Dagli anni Venti agli anni Settanta il carnevale in dodici scatti dell’Archivio Luce

Arrow
Arrow
Una bambina in abiti classicheggianti accanto ad un bimbo mascherato da Napoleone, 1929
Full screenExit full screen
Slider

Sono molti i cinegiornali presenti in archivio dedicati alla festa mascherata. Del 1927 è un documentario, muto, dedicato alla sfilata dei carri che si tiene a Viareggio. Più di ottanta sono i servizi degli anni del regime: Viareggio, certo, ma non solo. Da Londra al Tirolo, da Nizza a Ivrea, ma anche dall'Australia, non sembra mancare nessuna parte del mondo, comprese ovviamente Roma, Berlino, Parigi e New York, in queste ultime due città con manifestazioni che si svolgono a dicembre. A chiudere la rassegna, prima dell'entrata in guerra dell'Italia è ancora un servizio da Viareggio, del febbraio 1940.

Nel 1946 si riparte: Bologna e poi via via, nel corso degli anni tornano i servizi da varie parti del mondo fino all'ultimo, del 1984, sul Carnevale ambrosiano.

Il carnevale nel mondo

Carnevale Viareggio
Translate »