17 marzo 1976 muore Luchino Visconti

Archivio Storico Luce Timeline, di redazione, 17 Marzo 2019

Quando nel 1951 Visconti gira Bellissima ha già due lungometraggi alle spalle: Ossessione del 1943 e La terra trema del 1948. Bellissima è Cinecittà ed è Anna Magnani; ma alla sua uscita non ottenne un gran successo. Non almeno in patria. All'estero invece andò molto bene: a Parigi, Londra, New York fu accolto molto calorosamente.

Arrow
Arrow
Marcello Mastroianni, Luchino Visconti e Maria Schell durante la conferenza stampa per la presentazione del film Le notti bianche, 1956
Full screenExit full screen
Slider

Visconti e i suoi film di successo: da Rocco e i suoi fratelli al Gattopardo: dove il regista milanese gira o presenta i suoi film le telecamere riprendono e trasmettono nei cinema della penisola.

Visconti è anche teatro: eccolo quindi al Maggio Fiorentino nel 1949, circondato da famosissimi attori, e  a Spoleto per  il Festival dei Due Mondi nel 1958. Fino all'ultimo servizio presente in archivio, quando nel 1973 dirige al teatro Argentina a Roma, Tradimenti di Harold Pinter.

Appuntamento a Cinecittà dove Visconti gira Bellissima con la Magnani

cinema Cinema italiano film Luchino Visconti
Translate »