La prima Presidentessa

L'archivio inedito, di redazione, 19 Giugno 2019

Arrow
Arrow
Nilde Iotti mentre presiede una seduta della Camera, 1980
Full screenExit full screen

Shadow
Slider
In fatto di parità di diritti l'Italia non può certo essere considerata un paese all'avanguardia. Le donne votarono per la prima volta nel 1946 e in più di 70 anni abbiamo avuto 12 presidenti della Repubblica e 29 presidenti del Consiglio tutti rigorosamente uomini. La presidenza del Senato, seconda carica dello stato, è stata assegnata ad una donna per la prima volta lo scorso anno.
Per questo l'elezione di Nilde Iotti alla presidenza della Camera, il 20 giugno 1979, 40 anni fa, segna una data importante per la storia italiana. È una donna, ha fatto la Resistenza, è comunista ed è stata la compagna di un uomo sposato, il segretario del PCI Palmiro Togliatti. Per tutti questi motivi la sua elezione suscitò molte polemiche. In seguito, con la sua correttezza e la sua preparazione, la nuova presidente seppe conquistare tutti, tanto che venne confermata anche nelle due successive legislature, restando sullo scranno più alto di Montecitorio fino al 22 aprile 1992.
Camera dei Deputti Nilde Iotti PCI Politica Italiana Presidenza della Camera
Translate »