Mahatma Gandhi

Archivio Storico Luce Timeline, di redazione, 2 Ottobre 2019

Nel 1930, al termine di una marcia di 380 chilometri, Gandhi e suoi seguaci arrivano sulle coste dell'Oceano Indiano e, violando volutamente il monopolio reale, estraggono sale. Gli inglesi reagiscono con violenza imprigionando oltre sessantamila persone tra le quali lo stesso Mahatma e altri membri del Congresso.

L'anno successivo, dopo essere stato liberato, Gandhi viene invitato a trattare dal governo britannico. Si recherà quindi in Europa dove resterà tre mesi visitando tra gli altri paesi, l'Italia nel dicembre del 1931.

Il cinegiornale di apertura ci mostra alcune tappe del suo soggiorno romano. Gandhi incontro Mussolini dichiarando: "Io non sono uno che si lascia stordire ... ma osservai che aveva sistemato le cose attorno a sé in modo che il visitatore fosse facilmente preda del terrore. I muri del corridoio attraverso il quale bisogna passare per raggiungerlo sono stracolmi di vari tipi di spade e altre armi. Anche nella sua stanza, non c'è neppure un quadro o qualcosa del genere sui muri, che sono invece coperti di armi".

Non riuscì invece a incontrare Pio XI, non si sa se per ragioni religiose o diplomatiche.

La visita del Mahatma Gandhi a Roma nel 1931

Arrow
Arrow
Gandhi all'interno di un treno alla stazione Termini
Full screenExit full screen
Slider

Il Mahatma Gandhi compare in 9 cinegiornali, un documentario e 64 foto, tutte scattate durante la due giorni romana del dicembre 1931. I servizi video di contro abbracciano anche i tre anni seguenti il termine del secondo conflitto mondiale: dall'indipendenza ai funerali del padre della non violenza e della disobbedienza civile

A Nuova Delhi i funerali del Mahatma Gandhi

Disobbedienza civile Gandhi India Mahatma Gandhi Non violenza
Translate »