Documentari Co-produzioni Luce (1968-1998)

Le co-produzioni Luce appartengono - in parte - all'importante capitolo intitolato all'Istituto Luce S.p.A. "di fronte alla televisione", alla fase di collaborazione fra l'istituto e la televisione pubblica. Oltre che in produzioni documentaristiche per conto terzi, per ministeri ed enti pubblici, l'azienda si impegnò, soprattutto a partire dagli anni Settanta - ma già nel 1968 con la serie televisiva "Storie Italiane" legata a fatti di cronaca -, in forme di coproduzione con la RAI per la realizzazione di sceneggiati, di serie a puntate di soggetto storico-culturale, di documentari per la tv di interesse archeologico oppure di approfondimento sui problemi del terzo mondo.
Risultano, anche, co-produzioni Luce con società private (fra cui la Lumiere s.r.l. e la Difilm International s.r.l.) per l'esecuzione di corti di fiction o serie documentaristiche specializzate.
Uno dei primi e più importanti progetti realizzati dall'Istituto Luce in coproduzione con la RAI è rappresentato dallo sceneggiato a puntate su "La vita di Leonardo" del 1971, scritto e diretto da Renato Castellani. Si trattò di un impegno rilevante per l'azienda che ne assunse la produzione esecutiva: il che significò scenografie costruite nel grande teatro di posa del Luce, sviluppo, stampa, doppiaggio, post-produzione, cioè, tutt'interna ai servizi dell'istituto. La "fiction", in cinque episodi sulla vita del genio del Rinascimento, si inseriva nel filone dei grandi film a puntate per la tv di divulgazione storica e letteraria. La collaborazione tra l'Istituto e la Rai continuò, poi, negli anni Ottanta, dando buoni frutti in progetti documentaristici per la tv come quello sugli etruschi, e nella serie storica a episodi, confezionata con ricco materiale di repertorio, intitolata "Cieli Atlantici" per la regia di Folco Quilici. Gli anni Novanta furono segnati, in apertura di decennio, da un'antologia storica della "canzone napoletana" in dieci puntate composta di immagini di repertorio Luce e Rai e, in chiusura, da una coproduzione italo-franco-austriaca dedicata all'artista M. Pistoletto nel ruolo de "L'homme noir".

DOCUMENTARI IN COOPRODUZIONE LUCE

40 documentari

Translate »