Notiziario Nuova Luce (1945-1947)

Mussolini è caduto, l’Istituto Luce non è più presentabile, troppo identificato con il Regime, di cui per 20 anni è stato fedele cantore. Il tentativo di rifarsi una verginità, nonostante una rinnovata veste grafica e un’accoglienza tutt’altro che negativa da parte di critica (viene segnalato come il miglior cinegiornale d'attualità alla mostra del cinema di Venezia del 1946 da una commissione internazionale di giornalisti) e pubblico, si scontra con la potenza de La Settimana Incom e ne esce presto sconfitto. I 22 numeri che uscirono nel biennio 1945-1947 sono lo specchio fedele della mutata situazione politica del nostro paese, sin dal primo numero del 26 luglio 1945, che si apriva con un servizio su una manifestazione del CLN a Roma e con una successiva sequenza d'immgini relativa al consiglio dei ministri del governo Parri. L’ultimo numero è del gennaio 1947.

NOTIZIARIO NUOVA LUCE

22 numeri

145 servizi

Translate »