La settimana dei Nobel

Attualità, di redazione, 4 ottobre 2018

Con l'assegnazione di quello per la medicina si è aperta la settimana che farà conoscere al mondo i vincitori dei premi Nobel per il 2018, anno che passerà alla storia per la mancata consegna del premio per la letteratura come deciso dall'Accademia di Svezia, dopo lo scandalo molestie sessuali e l’indagine per irregolarità finanziarie.

I primi servizi presenti in archivio sono proprio di due Nobel per la letteratura: il primo, fotografico, del 1927, ritrae Grazia Deledda alla sua scrivania. L'altro è un cinegiornale del 1929 nel quale viene ripreso Thomas Mann da poco insignito del premio.

Undici premi Nobel italiani presenti in Archivio

Arrow
Arrow
Guglielmo Marconi Nobel per la Fisica nel 1909
Full screenExit full screen
Slider

Del 1934 è invece il primo cinegiornale da Stoccolma per la cerimonia di consegna dei Nobel: tra i premiati Luigi Pirandello. E sempre a Stoccolma torniamo quattro anni più tardi, nel 1938, quando ad essere premiato è Enrico Fermi.

Nel 1954, a L'Avana, si festeggia Ernest Hemingway, e nel 1958 a Milano Salvatore Quasimodo, entrambi da poco Nobel per la Letteratura.

Nel 1963 un altro italiano è insignito con un Nobel, a Giulio Natta viene assegnato quello per la Chimica.

L'ultimo cinegiornale ad occuparsi di Nobel è datato 1978 e parla di Betty Willams, in visita a Pavia, che due anni prima aveva ricevuto il premio per la pace per quanto fatto nel suo paese, l'Irlanda.

Un documentario del 1953 illustra la storia dell’istituzione del Premio Nobel per la pace

Premio Nobel
Translate »