Fondo Teatro (1935-1942)

Il Fondo Teatro rappresenta una fonte privilegiata per la storia del teatro italiano degli anni Trenta e Quaranta, grazie ad una importante panoramica sui volti degli attori, sugli spazi scenici e sulle scenografie più importanti del periodo.Le immagini del Fondo Teatro conservate presso l'Archivio Storico Luce testimoniano anche un momento di evoluzione della storia della fotografia dello spettacolo, in quanto si pongono in quel particolare passaggio stilistico che va dalla tradizione ritrattistica ottocentesca (in studio e in posa) ad un linguaggio espressivo più moderno, con inquadrature meno statiche e meno formali.

Cenni storici

Il regime fascista considera il teatro un ottimo strumento di propaganda e promuove iniziative popolari come il Sabato Teatrale Fascista o i Carri di Tespi, il carro teatrale ambulante che, mettendo in scena importanti opere teatrali, aveva il compito di innalzare il livello culturale dei cittadini.
Gli operatori Luce seguono nei più importanti teatri del periodo, a Roma (Terme di Caracalla), Milano, Venezia, Firenze (Giardini di Boboli), Napoli, Siracusa (teatro greco), almeno due generazioni di grandi artisti legati al mondo del teatro
Tra gli attori raffigurati sono presenti infatti Angelo Musco, le sorelle Grammatica, Ruggero Ruggeri, e poi quei giovani che saranno di li a poco divenuti protagonisti della nuova scena come Eduardo, Peppino e Titina De Filippo, Elsa Merlini, Gino Cervi, Paola Borboni, Rina Morelli, Paolo Stoppa, Andreina Pagnani, e le compagnie teatrali più importanti del tempo come la Cimara-Maltagliati, la Ricci-Adani, quella di Ermete Zacconi, e quella di Sergio Tòfano.
All'interno del fondo sono presenti anche immagini relative al teatro inteso come spazio architettonico, con inquadrature del palcoscenico, della platea e delle scenografie.

Materiale conservato

Le immagini del Fondo Teatro , circa 7.000 negativi c.a., coprono un arco cronologico che va dal 1935 al 1942.
Si tratta per la maggior parte di negativi di medio e grande formato che vanno dal 6x9, fino ai 18x24, con pellicole piane e lastre di vetro alla gelatina bromuro d'argento. Negli ultimi anni di produzione c'è invece la presenza di pellicole 35mm.

FONDO TEATRO

6465 foto

6863 servizi

Translate »