Alida Valli, cento anni fa

Attualità, di redazione, 1 Giugno 2021

Il primo cinegiornale in cui compare Alida Valli è del 1939. Si tratta di una pubblicità per il Centro Sperimentale di Cinematografia che l'attrice aveva frequentato. Due anni più tardi consegna i doni ai soldati in occasione della befana e riceve il suo primo premio a Venezia per l'interpretazione di Piccolo mondo antico.

Nel 1946 l'attrice istriana recita in Eugenie Grandet, di Mario Soldati per cui riceverà il Nastro d'argento. Il 1955 è l'anno di Senso, di Luchino Visconti che le valse ancora un premio, la Grolla d'oro. Nel 1960 è insieme a Vittorio De Sica ed altri protagonisti dello spettacolo per ricevere uno dei tanti riconoscimenti che, come dice lo speaker de La Settimana Incom, servivano a ravvivare le serate mondane della capitale.

Alida Valli nell'Archivio fotografico Luce

Arrow
Arrow
Alida Valli in posa con alcuni soldati ricoverati, in occasione della Befana del soldato, 1941
Full screenExit full screen

Slider

Sono molti i cinegiornali in cui compare Alida Valli, come capitava spesso con le dive in quegli anni: è ad Acapulco per girare un film; nel 1965 viene festeggiata per il suo ritorno sul palcoscenico;  nel 1980 è a Saint Vincent per un ricordo di Amedeo Nazzari. L'ultimo cinegiornale che la  vede protagonista è del 1986 quando consegna dei premi in occasione della festa della donna.

Piccola Posta: Alida Valli risponde

Alida Valli nell’Archivio

Alida Valli cinema Cinema italiano film
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
Translate »